CHI SIAMO

CONSULTORIO AIED, L’IDENTITA’ FORTE DI 60 ANNI DI STORIA.

3 marzo 1975, i valori che guidavano da oltre 20 anni l’A.I.E.D. in Italia in clamorose battaglie culturali, politiche e giudiziarie per la liberta’ arrivano anche all’Aquila, con il primo Consultorio cittadino privato. Una realta’ senza scopi commerciali e senza fini di lucro che rifiuta le discriminazioni razziali, religiose, sociali e politiche, proponendo servizi di alta qualita’ a tariffe sostenibili: ginecologia, senologia, psicologia, dietistica.

Non tutti lo sanno, ma e’ grazie alle lotte dell’A.I.E.D. che la contraccezione, dal 1971, non e’ piu’ reato in Italia. Un risultato arrivato dopo anni di battaglie che ci hanno visto in prima linea insieme a tante donne che hanno lottato sul campo contro il dramma degli aborti clandestini.

Grazie alla nostra storia, da 40 anni al Consultorio A.I.E.D. L’Aquila trovano accoglienza tutte le problematiche relative alla procreazione libera e responsabile, crescita culturale e sociale in materia di sessualita’, cultura della maternita’, della paternita’ e della nascita, lotta alla discriminazione tra uomo e donna, e servizi finalizzati a migliorare la qualita’ della vita e a tutelare la salute individuale e collettiva.

Per questo, quando ti rivolgi a noi, tu ci chiedi una consulenza, noi ti diamo 60 anni di lotta per la liberta’.

Il Direttivo A.I.E.D. L’Aquila

 

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE.

L’AIED è nata in Italia il 10 ottobre 1953 ad opera di un gruppo di giornalisti, scienziati ed uomini di cultura, di diversa estrazione politica, ma con una comune ispirazione laica e democratica.

Scopi dell’AIED sono:

  • diffondere il concetto ed il costume della procreazione libera e responsabile;
  • stimolare la crescita culturale e sociale in materia di sessualità;
  • promuovere e sostenere iniziative rivolte a migliorare la qualità della vita ed a tutelare la salute della persona umana, a livello sia individuale che collettivo;
  • impegnarsi a sviluppare una nuova cultura della maternità e della nascita, con particolare attenzione anche alle varie problematiche poste dalla procreazione umana assistita e dalla bioetica;
  • combattere ogni discriminazione tra uomo e donna nel lavoro, nella famiglia, nella società, ed ogni forma di violenza sessuale e di violenza sui minori, fornendo assistenza e tutela -anche legale- alle persone che ne siano vittime;
  • promuovere e realizzare attività di formazione e di aggiornamento professionale sulle tematiche dell’educazione sessuale del personale docente delle Scuole e degli Istituti di istruzione di ogni ordine e grado, promuovendo altresì corsi di educazione sessuale per alunni e genitori;
  • incoraggiare ed attuare studi e ricerche sociali e scientifiche, finalizzati ad affrontare ed approfondire le tematiche proprie dell’AIED, come quelle demografiche, eventualmente in collaborazione anche con le Università locali;
  • esercitare un’azione di stimolo e di controllo sulle strutture pubbliche, perché venga attuato ciò che le leggi prevedono in tema di contraccezione, aborto, informazione sessuale ed andrologica, prevenzione socio-sanitaria, rispetto del diverso e delle minoranze (omosessualità), proponendo integrazioni e modifiche nei casi di normative inadeguate.